Terme Archivi

Il Vanto e la Vergogna del Pio Monte della Misericordia tra Napoli e Casamicciola

<!--:it-->Il Vanto e la Vergogna del Pio Monte della Misericordia tra Napoli e Casamicciola<!--:-->

Eat, Pray, Love” cioè “Mangia, prega, ama” è il titolo del nuovo film con Julia Roberts tratto dal libro autobiografico di Elisabeth Gilbert di cui sono state girate alcune scene a Napoli nel popolare quartiere di Forcella. La bella Julia ha mangiato la pizza nella più famosa pizzeria di Napoli, “Da Michele” ed ha visitato a Via dei Tribunali la sede dell’Ente Morale Pio Monte della Misericordia dove è stata ripresa mentre – nella cappella – osserva estasiata l’opera “Le sette opere della Misericordia” dipinta ai primi del ‘600 da Michelangelo Merrisi detto il Caravaggio. Un capolavoro impagabile che già allora i Governatori dell’Ente decretarono che “per nessun prezzo si doveva vendere”.

Per girare queste scene – alla metà di settembre la produzione americana non ha badato a spese ed ha arruolato ben 250 comparse. Per alcuni giorni il quartiere si è fermato ed è stato tutto impegnato nelle riprese.

Avrà naturalmente un enorme effetto positivo sull’immagine della città di Napoli questo film che porterà in tutto il mondo quanto di meglio Napoli è capace di offrire: il colore locale con la sua pizza nella più antica pizzeria dove la pizza viene sfornata dalle 8 del mattino e fino alla sera. Ai due forni si alternano 4 o 5 pizzaioli. Se si va nell’ora di punta – dall’una alle due – bisogna aspettare fuori e prendere il numero. Il servizio è essenziale: forchetta, coltello ed un tovagliolo di carta. Si mangia sui tavoli con il marmo e la mancia è a piacere.

E’ la migliore pizza del mondo. La pizza per Julia è stata preparata dal pizzaiolo Luciano Autiero che lavora Da Michele da 20 anni. Dopo il colore locale Napoli ha offerto la sua Storia: il quadro di Michelangelo nell’antico palazzo dell’Ente Pio Monte della Misericordia.

Fu fondato a Napoli nel 1602 il Pio Monte della Misericordia da 7 nobili in piena controriforma per esercitare le “sette opere della Misericordia corporali” fra le quali c’è quella di “curare gli infermi”.

Leggi il resto dell’articolo »

Ischia, piaceri dimenticati in un’isola da vivere

Ischia, piaceri dimenticati in un’isola da vivere

di Tommaso Massimo Pilato

dscn1541.jpgL’universal giardino di tutta la terra……..
Vedrai con infinita meraviglia, che questa isola contiene quasi come un piccolo giardino tutte quelle circostanze e comportamenti che contiene l’universal giardino di tutta la terra: che il Gran Creatore di tutte le cose ha ordinato per la vita de’ viventi e per istanza dell’uomo, si come in quello si vede, la divisione de’ monti, piani, fonti, fiumi, laghi, mari, isole, penisole, istmi e promontori, non altamente potrà contemplare l’arteficio e architettura di questo piccol giardino, fabbricato e dipinto dal sommo Architetto.
Cosi scriveva Giulio Iasolino nel 1588 nel Suo “De Rimedi Naturali che sono nell’isola di Pithecusa hoggi detta Ischia”, invitando i viaggiatori del cinquecento a visitare un’isola che racchiude in se tutte le meraviglie dell’universo! Ritorna il desiderio di percorrere quei sentieri, quelle stradine e di rivivere le emozioni di allora, la nera terra vulcanica coltivata come un giardino meraviglioso, le prodigiose acque delle Sue sorgenti, i vapori dell’instabile fuoco sotterraneo, la temperata brezza marina, i magnifici paesaggi, spiagge, monti e colline……… Andiamo alla ricerca di quelle antiche emozioni!!!dscn1541.jpgL’universal giardino di tutta la terra……..
Vedrai con infinita meraviglia, che questa isola contiene quasi come un piccolo giardino tutte quelle circostanze e comportamenti che contiene l’universal giardino di tutta la terra: che il Gran Creatore di tutte le cose ha ordinato per la vita de’ viventi e per istanza dell’uomo, si come in quello si vede, la divisione de’ monti, piani, fonti, fiumi, laghi, mari, isole, penisole, istmi e promontori, non altamente potrà contemplare l’arteficio e architettura di questo piccol giardino, fabbricato e dipinto dal sommo Architetto.
Cosi scriveva Giulio Iasolino nel 1588 nel Suo “De Rimedi Naturali che sono nell’isola di Pithecusa hoggi detta Ischia”, invitando i viaggiatori del cinquecento a visitare un’isola che racchiude in se tutte le meraviglie dell’universo! Ritorna il desiderio di percorrere quei sentieri, quelle stradine e di rivivere le emozioni di allora, la nera terra vulcanica coltivata come un giardino meraviglioso, le prodigiose acque delle Sue sorgenti, i vapori dell’instabile fuoco sotterraneo, la temperata brezza marina, i magnifici paesaggi, spiagge, monti e colline……… Andiamo alla ricerca di quelle antiche emozioni!!!

Leggi il resto dell’articolo »

Sorgeto, un mare di tranquillità

Sorgeto, un mare di tranquillità

– di Tommaso Massimo Pilato

sorgeto.jpgIschia, un’isola nel golfo di Napoli, sorella maggiore della più famosa Capri e della piccola Procida, un arcipelago troppo a contatto con la civiltà, espropriato delle sue bellezze e ricchezze naturali, conserva un fascino ed una ricchezza culturale unica nel mediterraneo. Famosa in passato per i Suoi verdi e lussureggianti giardini, tormentata da Tifeo, deve oggi la Sua fama alla ricchezza delle Acque Termali ed alle bellissime spiagge. Il clima mite abbinato alle Terme, la rende un luogo turistico ambito nel mediterraneo specialmente nei periodi primaverili ed autunnali, quando un tenue raggio di sole è sufficiente a riscaldare un paradiso Termale a cielo aperto! Sono molti i punti in cui, le acque ricche di sali e riscaldate dal calore della Terra, fuoriescono spontaneamente in sorgenti miracolose. In una piccola baia aperta a mezzogiorno, circondata su tre lati da solide pareti di roccia alte dai 70 ai 150 metri, la fantasia di questa magnifica Terra si manifesta con calore.sorgeto.jpgIschia, un’isola nel golfo di Napoli, sorella maggiore della più famosa Capri e della piccola Procida, un arcipelago troppo a contatto con la civiltà, espropriato delle sue bellezze e ricchezze naturali, conserva un fascino ed una ricchezza culturale unica nel mediterraneo. Famosa in passato per i Suoi verdi e lussureggianti giardini, tormentata da Tifeo, deve oggi la Sua fama alla ricchezza delle Acque Termali ed alle bellissime spiagge. Il clima mite abbinato alle Terme, la rende un luogo turistico ambito nel mediterraneo specialmente nei periodi primaverili ed autunnali, quando un tenue raggio di sole è sufficiente a riscaldare un paradiso Termale a cielo aperto! Sono molti i punti in cui, le acque ricche di sali e riscaldate dal calore della Terra, fuoriescono spontaneamente in sorgenti miracolose. In una piccola baia aperta a mezzogiorno, circondata su tre lati da solide pareti di roccia alte dai 70 ai 150 metri, la fantasia di questa magnifica Terra si manifesta con calore.

Leggi il resto dell’articolo »

Ischia d’inverno tra Terme e Salutari Passeggiate

donna.jpgLasciati accarezzare dalle calde e vellutate acque, dal tiepido sole invernale, dalle antiche tradizioni, dai sapori genuini, da persone cordiali ed accoglienti.
Vivi Ischia d’inverno, la Baia di Sorgeto, le antiche Terme di Cavascura, La Sorgente di Nitrodi, le Fumarole di S.Angelo, sono solo alcuni esempi di luoghi incantati, di posti unici dove la ricchezza delle acque ed il calore della terra, donano forza e vigore al corpo.
Lontano dai gossip e dai clamori dell’estate, potrai goderti le meraviglie dell’Isola Verde e rilassare la mente e lo spirito, fare lunghe passeggiate nei magnifici boschi di leccio, di castagno, spingerti lungo i sentieri e le valli coltivate o nelle bellissime Pinete, affidarti alle cure dei tanti centri termali.
Visita i nostri
alberghi ed approfitta delle vantaggiose offerte, sarai benvenuto in paradiso!

  • Ischia e benessere
  • Meta