Pasqua Archivi

Pasqua 2009 a Forio

<!--:it-->Pasqua 2009 a Forio<!--:-->

Anche quest’anno, come da antica tradizione, la Pasqua foriana ha mantenuto fede ai suoi vecchi riti religiosi che hanno origine antichissima.

La Madonna Addolorata

Si entra nell’atmosfera pasquale 17 giorni prima della domenica di Resurrezione con la DSC_0120.JPGintronizzazione della bellissima e preziosa effigie della Madonna Addolorata che si venera nella chiesa parrocchiale di S.Sebastiano M. sita  nel cuore di Forio. Una settimana dopo, il venerdì delle Palme, sesto di Quaresima, la statua  viene portata in processione per tutte le strade principali del paese, e quest’anno, grazie anche ad un clima finalmente primaverile, c’è stata una foltissima partecipazione popolare. Mai avevo visto tanto pubblico, soprattutto giovane, seguire quasi per intero la lunga processione, segno tangibile che qualcosa incomincia a cambiare nelle giovani leve, incoraggiati anche dalle ultime  consacrazioni di novelli sacerdoti, che viva Iddio, sono venute come manna divina a dare nuovo vigore alla nostra famiglia cattolica. Volevo ricordare che questa processione è molto antica, e la gente di Forio è particolarmente devota alla Madonna dei Sette Dolori, che esprime in modo vero la partecipazione della Passione di Cristo.

Actus Tragicus

DSC_0295.JPGPassione di Cristo che è magistralmente rappresentata dall’Associazione Actus Tragicus, che dal lontano 1982 mette in scena l’Atto Tragico della morte di Cristo. L’associazione è nata da una formidabile idea di Agostino Patalano, vero nume tutelare di questo  che è diventato un vanto per l’Isola intera, avendo raggiunto in 27 anni di vita un picco di eccellenza difficilmente riscontrabile in altre formazioni similari. Il noto artista foriano difatti è non solo l’ideatore, ma il curatore, lo sceneggiatore, autore e regista di questo avvenimento che attira tanto pubblico da tutta l’Isola e non solo, rappresentando anche un notevole richiamo turistico per tanta gente che scadenza le proprie ferie per partecipare all’evento, ormai tradizionale per molti di loro.

Leggi il resto dell’articolo »

Manifestazioni Pasquali 2008

– Testo e foto di Gerardo Calise

dsc_0384.jpgLa più natalizia delle Pasque degli ultimi anni è andata via senza lasciare rimpianti né nostalgie. Sarà sicuramente ricordata come una delle più brutte, fredde, basse della nostra esistenza, ma in compenso, per me tutto il periodo pasquale 2008, sarà ricordato come uno dei più intensi, vissuti e piacevoli degli ultimi anni. Dovete sapere, che il periodo pasquale, per noi foriani, inizia con la intronizzazione della Sacra Effige della Madonna Addolorata che è venerata da tempi antichissimi presso la Chiesa di S.Sebastiano M. La funzione avviene 17 giorni prima di Pasqua, ed è molto partecipata, toccante, piena di significati, non solo per i devoti ed i credenti. Questa funzione, rappresenta, praticamente, l’inizio della Passione di Gesù, e l’artistica immagine custodita nella Chiesa Parrocchiale, con un volto bellissimo, ma che esprime in modo vivo e vero il dolore più profondo che una donna possa provare: la morte prematura dell’unico figlio. Il venerdì successivo si effettua la processione della statua per tutto il paese. Quest’anno, vi assicuro, c’è stata una partecipazione popolare eccezionale, da record assoluto, che io ricordi. Ciò è potuto accadere per due motivi, entrambi della stessa importanza: il primo, ironia della sorte, il clima, quasi natalizio, che come si sa, è più initimo, meno dispersivo. La gente è meglio predisposta alle funzioni, anche se si dilungano. Il secondo motivo, che ritengo più plausibile, è dovuto al fatto che negli ultimi tempi la gente ha maggior bisogno di spiritualità.

Leggi il resto dell’articolo »

  • Meta