Cultura Archivi

La Musica dei Popoli con Susanna Pescetti e Mimmo Maglionico a Villa Arbusto

<!--:it-->La  Musica dei Popoli con Susanna Pescetti e Mimmo Maglionico a Villa Arbusto<!--:-->

Concerto per strumenti popolari, orchestra e voci con Susanna Pescetti, Mimmo Maglionico & PietrArsa

Venerdì 24 luglio a Villa Arbusto di DSC_0019Lacco Ameno, nel contesto delle manifestazioni “Un’Isola nel Mediterraneo” il mito, la musica, il teatro, c’è stata la quarta serata del nutrito carnet di avvenimenti della stagione 2009. Accolti su un palco ridisegnato dal sempre solerte organizzatore Franco Iacono, si sono esibiti i Solisti di Napoli, diretti dalla sempre più brava Susanna Pescetti, insieme ai PietrArsa di Mimmo Maglionico.

Ne è venuto fuori un riuscitissimo connubio tra esperienze musicali diverse, ma che in fondo hanno un’unica matrice: la tradizione musicale partenopea, che del resto va a formare la parte più importante della moderna musica classica. Risulta quasi inutile sottolineare, data la riconosciuta bravura degli artisti che si sono esibiti sul palco, che il numerossimo pubblico ha DSC_0084voluto tributare il giusto e meritato successo. Nella arena antistante il Museo di Pithecusae c’erano, credo, più di seicento persone, assiepate in ogni ordne di posti,  riempendo anche la discesa che dall’entrata porta al Bar Nestore, formando una suggestiva cornice che con il trascorrere del tempo è diventata sempre più corposa. Siamo stati così testimoni di un piacevolissimo spettacolo musicale degnissimo della nostra cultura musicale. Ricordiamo che Mimmo Maglionico ha esordito tanti anni fa, ormai, con il mitico duo Peppe e Concetta Barra.

Leggi il resto dell’articolo »

Presentazione del libro l’Attesa – di Santa Rossi

Venerdì 17, questa volta, per chi è scaramantico (io non lo sono affatto), non è stato un giorno infausto e triste, come lo è quasi sempre. In questa occasione, nell’ambito degli incontri che il presidente dell’Associazione Culturale Terra, Franco Iacono, organizza nell’Antica Libreria DSC_0034Mattera, ho avuto l’opportunità di conoscere altri quattro personaggi niente male. La serata è stata la prima dell’ottava edizione degli eventi culturali delle Cantine di Pietratorcia ed aveva come oggetto un tema importantissimo e delicatissimo che sta assumendo sempre più dimensioni evidenti nella nostra regione: la donazione- mercato clandestino degli organi.

Il tema della serata è la presentazione del libro edito da Massa Editore di Napoli : “L’Attesa” di Santa Rossi, che tratta dell’ultima parte della vita del suo uomo, Nicola, morto nella sfortunata e vana attesa di un trapianto epatico. Prima della presentazione del libro, si  è inaugurata nell’attigua Galleria EloArt la mostra personale “I Burka Invisibili” della stessa bravissima  Santa Rossi, una ventina di dipinti con una tecnica DSC_0027originalissima, pieni di colori e di donne stupende, circondate da un erotismo solare, in attesa dell’Amore.  Alla  presentazione del libro, su cui si è sviluppato un interessante e sempre più seguito dibattito, il nostro amato Pastore, P.Filippo Strofaldi, trapiantato epatico, il Prof. Fulvio Calise, primario chirurgia epatobiliare e trapianti di fegato dell’Ospedale A. Cardarelli di Napoli; il Prof. Alberto Marvaso, primario Chirurgia dell’Ospedale A.Rizzoli di Lacco Ameno, coordinato dal noto giornalista del Mattino di Napoli, Gigi di Fiore.

Leggi il resto dell’articolo »

Addio a Martinetti, il Facchetti del Casamicciola

Gli anni ’60 del ‘900 furono anni di straordinaria ed ineguagliata passione sportiva a Casamicciola, il paese dalle grandi passioni e dai grandi ed improvvisi oblii.

La passione – con l’orgoglio di avere anche noi una squadra di calcio – rinacque proprio agli inizi degli ’60 quando un gruppo di trentenni diede vita all’Unione Sportiva Casamicciola Terme che partecipò ad un campionato isolano di terza categoria e lo vinse passando in seconda. Allora le categorie dilettanti erano solo tre. La terza, la seconda e la prima. Nella prima categoria c’erano le due squadre più forti, l’Ischia di Filippo Ferrandino che poi approdò nella serie D inizio del semiprofessionismo e l’Aeranria che voleva essere l’espressione di Forio, Lacco Ameno e Casamicciola ma che divenne soprattutto la squadra di Lacco Ameno con il dirigente tuttofare Vincenzo Patalano e l’allenatore Scipione Di Meglio di Casamicciola che però guidò anche il Casamicciola nella sua lunga carriera.

La passione sportiva a Casamicciola era molto diffusa nei ragazzi e nei giovani pur non essendoci un campo sportivo. Noi ragazzini giocavamo in campetti di fortuna come quello della chiesa di Don Orione prima di costruire la Casa di Riposo o dietro le case popolari a Perrone. Giocavamo anche nei giardini del complesso Pio Monte della Misericordia con la paura di essere cacciati via dal custode “Comparone” ed anche nelle traverse delle strade coma Piazza Bagni. D’estate giocavamo sulla spiaggia di Suor Angela al tramonto quando erano andati via tutti i bagnanti. Insomma “inventammo” il calcio a 5 o 7 e mai ad 11.

Leggi il resto dell’articolo »

Pensando ad Ischia

Quando penso ad Ischia penso alla sua natura
come uno schizzo di pittura
quando penso ad Ischia
penso agli uccelli di pochi mesi
trovati su uno scoglio e presi.
Quando penso ad Ischia
penso ai miei amici buoni
e a quei loro tanti suoni.

Il continente

Il Mare ci unisce pure al Continente non solo ci separa.”

Vincenzo Mennella

( 1923-1995)

L’ Occhio del Gatto

Le isole ” dentro” la Città

Con l’approvazione della recente legge sul cosiddetto “federalismo fiscale” voluta dalla Lega Nord di Bossi viene riproposta l’istituzione della “Città Metropolitana” nei Comuni di Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Napoli e Reggio Calabria. L’iter è avviato dal Comune capoluogo d’intesa con la Provincia. La legge prevede tuttavia “un referendum con esito vincolante fra i cittadini” – spiega il “Corriere della Sera” (giovedì 30 aprile 09). Nel caso di approvazione la Provincia cessa di esistere.

Su questa legge sul federalismo fiscale – la cui attuazione è prevista entro due anni con appositi decreti attuativi – si apriranno dibattiti Costituzionali perché per abolire la Provincia, prevista dalla Costituzione, sarà necessario comunque una modifica della Carta.

Leggi il resto dell’articolo »

Pagina 3 di 1312345678910...Ultima »
  • Meta