Consigli di Viaggio Archivi

Campagnano isola d’Ischia, il Presepe ViventeCampagnano isola d’Ischia, il Presepe Vivente

<!--:it-->Campagnano isola d’Ischia, il Presepe Vivente<!--:--><!--:en-->Campagnano isola d’Ischia, il Presepe Vivente<!--:-->

IMG_2700.jpgIl Presepe Vivente, realizzato, con oltre 150 figuranti, inseriti in uno scenario naturale unico nel suo genere, richiama annualmente nella frazione di Campagnano del comune d’Ischia, migliaia di isolani e turisti, che restano affascinati nel riscoprire mestieri e sapori antichi, tipici del presepe napoletano dell’800, rivisitati sulla scorta della tradizione contadina Ischitana.

Il corteo muove dalla vicina frazione di S.Antuono nelle prime ore del pomeriggio, preceduto, dai tre Magi a cavallo. Una volta giunto nella piazza di Campagnano è arricchito da circa 150 figuranti in costume che, IMG_2729.jpgdisseminati lungo i viottoli, delimitati da muri a secco, nelle cantine, grotte e vetuste case aperte per l’occasione, suscitano una commozione indicibile che, proiettando il visitatore in una fascinosa realtà che soltanto i luoghi tipici del posto ed il grande lavoro dei suoi abitatori sanno evidenziare.

Anche per questo evento l’artigianato e l’eno-gastronomia la fanno da padrone e soprattutto, ciò che colpisce più di ogni altra cosa, è il fatto che il visitatore non si limita a guardare il presepe, ma entrandovi ne è protagonista. Il fascino e la suggestione maggiore si provano nel momento in cui si raggiunge la grotta di Betlemme. Questa, ubicata a circa trecento metri dalla chiesa, alle pendici della collina che sovrasta la piazza principale, offre al visitatore momenti di enorme suggestione mistica, che solo quel luogo può offrire.[/lang_it][lang_it]IMG_2700.jpgIl Presepe Vivente, realizzato, con oltre 150 figuranti, inseriti in uno scenario naturale unico nel suo genere, richiama annualmente nella frazione di Campagnano del comune d’Ischia, migliaia di isolani e turisti, che restano affascinati nel riscoprire mestieri e sapori antichi, tipici del presepe napoletano dell’800, rivisitati sulla scorta della tradizione contadina Ischitana.

Il corteo muove dalla vicina frazione di S.Antuono nelle prime ore del pomeriggio, preceduto, dai tre Magi a cavallo. Una volta giunto nella piazza di Campagnano è arricchito da circa 150 figuranti in costume che, IMG_2729.jpgdisseminati lungo i viottoli, delimitati da muri a secco, nelle cantine, grotte e vetuste case aperte per l’occasione, suscitano una commozione indicibile che, proiettando il visitatore in una fascinosa realtà che soltanto i luoghi tipici del posto ed il grande lavoro dei suoi abitatori sanno evidenziare.

Anche per questo evento l’artigianato e l’eno-gastronomia la fanno da padrone e soprattutto, ciò che colpisce più di ogni altra cosa, è il fatto che il visitatore non si limita a guardare il presepe, ma entrandovi ne è protagonista. Il fascino e la suggestione maggiore si provano nel momento in cui si raggiunge la grotta di Betlemme. Questa, ubicata a circa trecento metri dalla chiesa, alle pendici della collina che sovrasta la piazza principale, offre al visitatore momenti di enorme suggestione mistica, che solo quel luogo può offrire.[/lang_it]

Leggi il resto dell’articolo »

Villa di Campagnano isola d’Ischia, la Passeggiata Ecologica del SindacoVilla di Campagnano isola d’Ischia, la Passeggiata Ecologica del Sindaco

L’associazione culturale “Villa di Campagnano”, è sorta nell’anno 2002, per la salvaguardia, lo sviluppo e la sfilata porto 2004.jpgtutela del patrimonio storico-culturale e religioso di Campagnano, piccolo borgo sorto sulla omonima collina nel comune di Ischia, per il recupero delle autentiche tradizioni millenarie dei mestieri e delle arti.

100_1082.jpgL’impegno degli abitanti del borgo, si concretizza in modo particolare in due appuntamenti annuali; “La Passeggiata Ecologica del Sindaco” in occasione della festa della Madonna delle Grazie, che si tiene il 2 luglio di ogni anno ed il tradizionale “Presepe Vivente” durante le festività natalizie. Manifestazioni che richiamano migliaia di residenti e turisti che restano ogni anno incantati, non soltanto dalla cura dei particolari, dall’habitat naturale in cui gli eventi si svolgono, ma soprattutto, dalla ricchezza storico-culturale che serba la frazione di Campagnano.

L’escursione del 2 luglio, La Passeggiata Ecologica del Sindaco, ha inizio nella seconda parte del 101_0350.jpgpomeriggio, con un corteo anteceduto da una carrozza trainata da un cavallo bianco recante lo stendardo con la raffigurazione della “Villa di Campagnano”con dei grappoli d’uva simbolo del buon vino che vi si produce. Ospite d’onore è il Sindaco pro tempore, che ogni anno presenzia l’evento come omaggio all’amicizia e alla fraternità, in un paese come Campagnano che mantiene intatti la tradizione, gli usi ed i valori della famiglia patriarcale. E’ l’apoteosi dello stare insieme, in modo semplice, passeggiando per stradine che riportano agli occhi della memoria un incantesimo ancora vivo in un’epoca in cui tutto ciò appare impensabile. Lungo il percorso, le vivaci note della banda musicale scandiscono brevi soste con fanciulli e villanelle che offrono ai visitatori dolci e bibite tipiche del luogo.[lang_it]L’associazione culturale “Villa di Campagnano”, è sorta nell’anno 2002, per la salvaguardia, lo sviluppo e la sfilata porto 2004.jpgtutela del patrimonio storico-culturale e religioso di Campagnano, piccolo borgo sorto sulla omonima collina nel comune di Ischia, per il recupero delle autentiche tradizioni millenarie dei mestieri e delle arti.

100_1082.jpgL’impegno degli abitanti del borgo, si concretizza in modo particolare in due appuntamenti annuali; “La Passeggiata Ecologica del Sindaco” in occasione della festa della Madonna delle Grazie, che si tiene il 2 luglio di ogni anno ed il tradizionale “Presepe Vivente” durante le festività natalizie. Manifestazioni che richiamano migliaia di residenti e turisti che restano ogni anno incantati, non soltanto dalla cura dei particolari, dall’habitat naturale in cui gli eventi si svolgono, ma soprattutto, dalla ricchezza storico-culturale che serba la frazione di Campagnano.

L’escursione del 2 luglio, La Passeggiata Ecologica del Sindaco, ha inizio nella seconda parte del 101_0350.jpgpomeriggio, con un corteo anteceduto da una carrozza trainata da un cavallo bianco recante lo stendardo con la raffigurazione della “Villa di Campagnano”con dei grappoli d’uva simbolo del buon vino che vi si produce. Ospite d’onore è il Sindaco pro tempore, che ogni anno presenzia l’evento come omaggio all’amicizia e alla fraternità, in un paese come Campagnano che mantiene intatti la tradizione, gli usi ed i valori della famiglia patriarcale. E’ l’apoteosi dello stare insieme, in modo semplice, passeggiando per stradine che riportano agli occhi della memoria un incantesimo ancora vivo in un’epoca in cui tutto ciò appare impensabile. Lungo il percorso, le vivaci note della banda musicale scandiscono brevi soste con fanciulli e villanelle che offrono ai visitatori dolci e bibite tipiche del luogo.[/lang_it]

Leggi il resto dell’articolo »

Bella Ischia !!

– di Anna Parlato

La mia terra nativa non è distante ma nei miei 36 anni le occasioni di venire ad Ischia sono state poche e quasi sempre per lavoro e solo qualche volta mi sono soffermata ad ammirarla dalla mia terrazza di Sorrento.
Ma poi… ho incontrato una persona speciale che ancora oggi è nella mia vita e nel mio cuore.
Un giorno d’inverno mi invitò sull’isola, mi prese per mano e mi portò a conoscere i segreti e le bellezze di quest’isola antica.
Dal misterioso e maestoso Castello che si alza imponente sul borgo di Ischia Ponte alle suggestive vette dalle quali affacciandomi in alcuni punti ho visto intrecciarsi i colori freddi del mare con i caldi degli scogli vulcanici dando vita a paesaggi che mi hanno lasciato senza fiato!

Leggi il resto dell’articolo »

Ischia, piaceri dimenticati in un’isola da vivere

Ischia, piaceri dimenticati in un’isola da vivere

di Tommaso Massimo Pilato

dscn1541.jpgL’universal giardino di tutta la terra……..
Vedrai con infinita meraviglia, che questa isola contiene quasi come un piccolo giardino tutte quelle circostanze e comportamenti che contiene l’universal giardino di tutta la terra: che il Gran Creatore di tutte le cose ha ordinato per la vita de’ viventi e per istanza dell’uomo, si come in quello si vede, la divisione de’ monti, piani, fonti, fiumi, laghi, mari, isole, penisole, istmi e promontori, non altamente potrà contemplare l’arteficio e architettura di questo piccol giardino, fabbricato e dipinto dal sommo Architetto.
Cosi scriveva Giulio Iasolino nel 1588 nel Suo “De Rimedi Naturali che sono nell’isola di Pithecusa hoggi detta Ischia”, invitando i viaggiatori del cinquecento a visitare un’isola che racchiude in se tutte le meraviglie dell’universo! Ritorna il desiderio di percorrere quei sentieri, quelle stradine e di rivivere le emozioni di allora, la nera terra vulcanica coltivata come un giardino meraviglioso, le prodigiose acque delle Sue sorgenti, i vapori dell’instabile fuoco sotterraneo, la temperata brezza marina, i magnifici paesaggi, spiagge, monti e colline……… Andiamo alla ricerca di quelle antiche emozioni!!!dscn1541.jpgL’universal giardino di tutta la terra……..
Vedrai con infinita meraviglia, che questa isola contiene quasi come un piccolo giardino tutte quelle circostanze e comportamenti che contiene l’universal giardino di tutta la terra: che il Gran Creatore di tutte le cose ha ordinato per la vita de’ viventi e per istanza dell’uomo, si come in quello si vede, la divisione de’ monti, piani, fonti, fiumi, laghi, mari, isole, penisole, istmi e promontori, non altamente potrà contemplare l’arteficio e architettura di questo piccol giardino, fabbricato e dipinto dal sommo Architetto.
Cosi scriveva Giulio Iasolino nel 1588 nel Suo “De Rimedi Naturali che sono nell’isola di Pithecusa hoggi detta Ischia”, invitando i viaggiatori del cinquecento a visitare un’isola che racchiude in se tutte le meraviglie dell’universo! Ritorna il desiderio di percorrere quei sentieri, quelle stradine e di rivivere le emozioni di allora, la nera terra vulcanica coltivata come un giardino meraviglioso, le prodigiose acque delle Sue sorgenti, i vapori dell’instabile fuoco sotterraneo, la temperata brezza marina, i magnifici paesaggi, spiagge, monti e colline……… Andiamo alla ricerca di quelle antiche emozioni!!!

Leggi il resto dell’articolo »

Vivere a Ischia

Sin da quando ero bambina ho sempre pensato che essere nata su questa splendida isola significava essere nata con la camicia. Perchè è così! Non sempre è facile attraverso le parole descrivere le emozioni che si provano continuamente, tutti i giorni da 28 anni. Si perchè guardare i colori del tramoto che si rflettono sul mare, sulle case e sulla natura in generale non provoca sempre le stesse sensazioni ma ogni volta è diverso. E’ difficile spiegare come guardare i colori della natura, sentire gli odori delle stagioni, ammirare paesaggi suggestivi, vedere la luna che rispecchiandosi nell’acqua fa brillare i cristalli di sabbia sulle spiaggie, sentire i suoni della natura, guaradre il mare calmo o splendidamente agitato, cogliere i fiori che in primavera colorano i nostri boschi, come tutto questo provochi una pace interiore, rilassi anche gli animi più agitati e controversi e riescono a sorridere davanti a tutto questo. L’isola è una splendida scenografia di una qualsiasi vita bella o brutta che sia. Ma in caso la vita sia brutta… qui lo è un po’ di meno.

Leggi il resto dell’articolo »

  • Meta