Fotografo maleducato

<!--:it-->Fotografo maleducato<!--:-->

Buongiorno.

Non so quanto possa interessare questa mia segnalazione; probabilmente ne riceverete tante di questo tipo, tuttavia, in qualità di frequentatore estivo dell’isola d’Ischia da cinquant’anni, mi sento in diritto-dovere di riferire quanto accadutomi domenica 30 agosto in un noto negozio di fotografia in via De Luca (Ischia Porto), dove il titolare mi si è rivolto in modo brusco e maleducato sollecitando più volte che lasciassi libera l’apparecchiatura preposta alla stampa fai-da-te delle foto, perché aveva bisogno di utilizzarla lui. Penoso e squallido il battibecco che ha fatto seguito, quando io ho interrotto l’operazione già in corso che stavo compiendo, e sono andato via facendo notare a questo signore che non è così che si tratta e si mantiene una clientela. Riferisco al vostro giornale ciò che ho detto a lui: “Finchè ci saranno esercenti che si comportano con simili modi, Ischia non uscirà mai da un certo provincialismo e dalla mediocrità”. Non generalizzo, e salvo le dovute eccezioni; ma se gli ischitani vogliono davvero migliorarsi, dovrebbero imparare innanzitutto a trattare educatamente i clienti, nonché a distinguere gli ospiti “perbene” da quelli che -a questo punto- dovrei definire degni di un certo tipo di negozianti, che evidentemente meritano di trovare individui di livello (basso) pari al loro.
Prof. Massimo Borghese

A proposito dell'autore

Redazione Ischia.it Il portale dell'Isola d'Ischia