Una Donna sola al Comando

– di Gerardo Calise

Nel panorama delle riuscite serate organizzate dall’Associazione Culturale Terra con Le Cantine di Pietratorcia nella Antica Libreria Mattera, quella di venerdì scorso, 7 settembre, sulla carta, sembrava la meno attraente, vuota di contenuti: una donna di successo, moglie di un famoso politico, intervistata da una nota giornalista, nient’altro, poca cosa nei confronti delle serate precedenti, più succose sicuramente. Invece, anche questo incontro, con una ricetta molto semplice, ha destato molto interesse, attenzione e molta partecipazione, mal supportata da un clima non propriamente estivo, con i primi venticelli freschi. Malgrado ciò, l’abituale folto pubblico è rimasto attratto dalla stupefacente personalità di Sandra Lonardo, presidente del Consiglio Regionale della Campania, intervistata, in modo incalzante dalla nota giornalista del TG5, Anna Maria Chiariello. Ci siamo trovati di fronte una donna molto concreta, che fa politica, ma ti parla come un’amica che incontri per strada, con cui ci fai volentieri quattro chiacchiere. Ti trovi dinanzi una donna, che risponde a tante domande poste sul tavolo dalla brava Chiariello con molto candore, preparazione, dovizia di particolari, ma soprattutto con tanta sicurezza, che va a spiegare perché il Consiglio Regionale, da lei presieduto da quasi 30 mesi abbia prodotto una gran mole di lavoro, con ritmi regolari ed orari precisi. La Lonardo ha messo in risalto questo aspetto citando alcuni dati, riportati tra l’altro nella pubblicazione dell’Attività Istituzionale 2005/2006 con 41 leggi approvate, 452 interrogazioni, 72 sedute di Consiglio Regionale con 23 designazioni e nomine effettuate e tanto altro. Unico vero cruccio, la grande emergenza rifiuti, che ci ha visti coinvolti con cali del turismo, non ancora ufficiali, ma sicuramente pesanti. Ma al di là di questo, dentro di me , trovandoti al cospetto di una donna così in gamba, trovo desolante, ascoltare al giorno d’oggi, le difficoltà che incontra una donna in politica, dove si continua a parlare di “quote”, come si trattasse di un qualcosa, tipo le famose quote latte, del mercato europeo. Non riesco ancora a capacitarmi di un ostracismo ancora così diffuso nel mondo della politica. Pensate, la Lonardo, nel Consiglio da lei presieduto, trova la compagnia di altre due donne due, il 5%, che però sale al 40% nella giunta regionale. In Italia si registra la percentuale più bassa in Europa delle donne impegnate in politica, ed a tal proposito vedo con molto favore la nuova legge voluta dalla regina giordana Rania, che assicura alle donne almeno il 20% dei seggi in ciascuno dei consigli locali del Paese. Speriamo che non dovremo aspettare molto per vedere impegnate in politica donne valide, che vadano ad arricchire un quadro alquanto desolante. Il motto della Lonardo: “detto fatto”, come ci ricordava Chiariello. Ne abbiamo avuto uno spaccato attraverso l’ascolto di questa simpatica ed interessante conversazione, dove è emerso un dato, tra gli altri, molto significativo: per la prima volta nel Consiglio Regionale verrà discusso il Documento programmatico economico finanziario, che prelude l’approvazione del Bilancio, la cosiddetta Finanziaria. Attraverso il Dpef, ci sarà una disamina democratica delle varie voci che vanno a comporre il Bilancio, indi si passerà alla votazione. I Consigli sono molto più frequentati di qualche tempo fa, dove abbondavano presenze delegate o tecnici, ora sempre più rari. E soprattutto i lavori iniziano con maggior precisione e puntualità. C’è da sottolineare, che Sandra Lonardo si era già abbondantemente messa in luce nel biennio 2004/2005 come amministratrice dell’Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo di Capri. Vi cito solamente poche cose che hanno caratterizzato la sua breve e proficua presenza nella Isola di Tiberio. Capri nei manifesti, mostra in collaborazione con l’Ist .Italiano di Cultura. Biteg, Borsa Italiana turismo enogastronomico a Riva del Garda. Gemellaggio, gastronomico, Capri-Baires. Fam Trip Germania, incontro con gli operatori turistici tedeschi, con presentazione dei prodotti enogastronomici campani. Capri e St.Moritz, protocollo di intesa tra le due Aziende turistiche per promuovere iniziative comuni Mi fermo qui, perché mi sta venendo l’orticaria a descrivere tutto ciò, costatando un immobilismo suicida che vede la nostra Isola in una netta contrapposizione negativa, e ringrazio la signora Lonardo in Mastella che si è trattenuta sull’Isola Azzurra solamente due anni, ci avrebbero distanziato ulteriormente, andando ad aggiornare ulteriormente l’enciclopedia delle brutte figure in campo turistico. Sandra Lonardo, ha messo in evidenza chiara e tangibile la sua innata capacità di dialogo, illustrando il suo modo nuovo, che è poi quello antico, di fare politica, con un modo concreto, accompagnato da un grande desiderio di fare e di cercare di evidenziare e portare alla luce le nostre capacità insite nella nostra cultura, nella nostra storia, tutelando la salute, la difesa dei diritti, attraverso un dialogo continuo con la gente. E qui vengono fuori i lunghi anni vissuti sull’Isola di Long Island sulla costa orientale degli States, dove si abitua ad un mondo multietnico ed ai rapporti con popoli diversi, formando una cultura più aperta verso il prossimo, mantenendo, nel contempo,le nostre radici. Se i musulmani costruiscono una moschea a Roma, noi cristiani dobbiamo essere liberi di costruire una chiesa a La Mecca, senza distinzioni, come veli od altro, ne con divieti. Tutti rispettosi, gli uni con gli altri.

Lunedì, 10 settembre nel salone di rappresentanza del Consiglio Regionale”Caduti di Nassirya” , si è tenuta la presentazione della manifestazione “Scala incontra New York”, che si concluderà nel Comune di Scala, il più antico comune della Costiera, nel ricordo del sesto anniversario del nefasto attentato alle Torri Gemelle. La manifestazione, è una chiara testimonianza di solidarietà della nostra Regione, contro il grave pericolo del terrorismo.

La bella serata con Sandra Lonardo in Mastella è trascorsa velocemente e simpaticamente, incastonata anche nella mostra ancora aperta degli olii di Claire Tonione, che ha mostrato con sano orgoglio le sue opere alla Presidente del Consiglio Regionale. Dispiace, ed un episodio simile si era verificato a Ischia Porto qualche giorno prima, con la becera figura fatta con il Sindaco di Marino, solitario sul palco, dispiace dicevo, che nessuna autorità locale si sia sentita in dovere di portare il saluto a due rappresentanti Isituzionali dello Stato, tanto più che molti sapevano della presenza, seppur ufficiosa, del Ministro della Giustizia, Clemente Mastella, che non ha voluto far mancare il suo saluto al presidente dell’Associazione Terra, Franco Iacono. Anzi, ha citato un simpaticissimo aneddoto che lo vedeva coinvolto con il premier Prodi, che qualche giorno fa ha brindato con lui con un bel Pietratorcia Rosso. I casi della vita! Ne sono certo, queste belle serate che stiamo trascorrendo insieme nel quartiere di San Gaetano a Forio, sono il frutto positivo di una atmosfera particolare che si è creata fra persone semplici. Persone, semplici, che vengono da tutta l’Isola, che al di là dei vari argomenti trattati, tutti di spessore, godono nello stare insieme, e l’oggetto della serata, che si tratti di politica, di arte, di pittura, scrittura, diventa quasi un pretesto, un dolce pretesto , che però ti permette di riassaporare l’amore verso il prossimo, accompagnato anche da un bel bicchiere di buon vino, che sicuramente, non guasta mai. Prosit.

A proposito dell'autore

Gerardo Calise Gerardo Calise