Don Pasquale Mattera nuovo parroco della parrocchia di San Sebastiano M.

<!--:it-->Don Pasquale Mattera nuovo parroco della parrocchia di San Sebastiano M. <!--:-->

Qui di seguito pubblichiamo il messaggio di benvenuto portato dal Sindaco di Forio, Dr. Franco Regine, al neo parroco di San Sebastiano M. Don Pasquale Mattera nel giorno del suo insediamento ufficiale nella chiesa parrocchiale del Centro Storico di Forio.

Carissimo don Pasquale,

non posso fare a meno per esternarti un breve saluto di benvenuto in questa antica e prestigiosa Parrocchia per due motivi che tutti conoscono: il primo, ovviamente  perchè mi onoro di essere il primo cittadino della nostra amata Forio, il secondo, per me ancora più importante, e che tu vieni ad essere il nuovo pastore, graditissimo a tutti noi, nella mia parrocchia, a due passi dalla mia casa natia, dove insieme ad i miei cari, abbiamo trascorso i momenti più significativi del nostro cammino di fede. In questa popolosa e devota parrocchia, che comprende tutto il centro storico di Forio, che è tra le prime sull’Isola dove l’integrazione razziale e l’incontro di più etnie sta dando degli ottimi risultati: dunque antica si, ma proiettata nel futuro.

Carissimo don Pasquale, è inutile sottolineare il difficile e gravoso compito che ti attende, anche e forse sopratutto perchè andrai a sostituire un grande parroco, un grande uomo di Dio, quale è stato, senza alcun dubbio, il nostro amatissimo Don Michele Romano, che da poco è al cospetto del nostro Signore e ne gode le sue grazie. Noi, siamo certissimi, anche con la nostra collaborazione, che lo sostituirai in modo egregio.

I miei concittadini, alla vigilia della tua attesa nomina, erano sicuri che tra i tanti nomi che sono stati fatti, tu eri il loro preferito, colui il quale esprimeva al meglio le caratteristiche di un pastore umile, alla mano, con la giusta esperienza, a cui piace vivere tra la gente comune, con l’amore che hai saputo donare a tutte le persone che hanno avuto la fortuna di incontrarti, conoscendo la tua bella esistenza di uomo di Chiesa. Abbiamo tutti capito, le tue perplessità nell’accettare il nuovo gravoso incarico, perplessità umanissime, generate certamente dal cambiare quasi totalmente le vecchie abitudini, in una parola l’incognita del nuovo, che spaventa un po’ tutti noi. E a tal proposito capisco, capiamo, il disappunto dei nostri compaesani della contrada Cuotto, che “perdono” prima che un ottimo parroco, un grande  amico che è stato sempre a disposizione di tutti, sempre ed in ogni circostanza, anche se non appartenevano alla parocchia o alla nostra fede religiosa.

Bellissimo ed apprezzato il tuo saluto pubblicato sul Golfo qualche giorno fa, in cui hai giustamente messo in evidenza, con la modestia e la  semplicità che sono il marchio del tuo ormai lungo apostolato, fatto di 21 anni di vita  parrocchiale, durante i quali ti sei fatto apprezzare non solo dai tuoi parrocchiani, ma dalla grande famiglia cristiana che è numerosissima, per fortuna, nella nostra Forio e sull’Isola. Anni in cui ci hai fatto conoscere  il tuo modo di vivere sobrio, pulito, sempre disponibile e con il sorriso sulle labbra, che poi dovrebbe essere la caratteristica principale di tutti quelli che si professano cristiani. Tutto ciò ha fatto di te un prete benvoluto da tutti, dai bambini ai ragazzi, dai giovani agli adulti, dagli anziani ai malati, in una parola da tutto il popolo di Dio, che vede in te l’amico, il fratello, il confidente di tanti che si sono rivolti a te, fiduciosi e certi, che avresti speso per loro, una giusta parola, il giusto consiglio, utile a proseguire il difficile cammino di un buon cristiano.

Io, e sicuramente  tutto il popolo di Forio, siamo grati al nostro amatissimo Vescovo, l’amico P.Filippo, che ha voluto donarci questo splendido nuovo parroco, che corrisponde perfettamente alle caratteristiche, come dicevo, che mi avevano espresso i fedeli della parrocchia di San Sebastiano. P. Filippo, sicuramente, come ci aveva anticipato durante il saluto di commiato del nostro caro Don Michele, è stato aiutato ed illuminato dallo Spirito Santo, per aver, poi capito alla perfezione, la figura di pastore che noi abbiamo imparato ad amare da tanti anni, avendo comunque operato sul nostro territorio.

Un saluto speciale va al nostro giovanissimo e già valentissimo don Cristian Solmonese, che in così poco tempo è riuscito a farsi volere tanto bene da tutti e che ha egregiamente operato, come degno sostituto pro tempore,  nella nostra  amata parrocchia. Un saluto ed un fervido augurio di operare sempre al meglio, noi abbiamo un vitale bisogno di ottimi operai come voi, nella grande Vigna del Signore.

Grazie a tutti voi, il vostro Franco Regine

Sindaco di Forio

dalla chiesa parrocchiale di San Sebastiano Martire in Forio, addì 17 gennaio 2010.

A proposito dell'autore

Gerardo Calise Gerardo Calise