1983 Venticinque anni di presenza 2008 – L’Ascom Confcommercio di Forio riparte alla grande festeggiando nel migliore dei modi le “Nozze d’argento”1983 Venticinque anni di presenza 2008 – L’Ascom Confcommercio di Forio riparte alla grande festeggiando nel migliore dei modi le “Nozze d’argento”

Dopo tanto tempo e tante manifestazioni e riunioni varie, sabato scorso ho avuto il piacere di partecipare ad DSC_0002.JPGun evento diverso, provando una nuova e positiva sensazione sentendo che questa volta abbiamo imbroccato la strada giusta.  Per uno come me che malgrado tutto, ama ancora alla follia la propria Isola, sembra un sogno ad occhi aperti vedere tante persone rappresentanti di tante categorie, che scoprono in un momento di grave crisi che stare da soli non porta da nessuna parte. Dopo anni si cambia finalmente registro.

I tanti interventi qualificati che sono stati fatti nella sala del Polifunzionale di Forio, hanno avuto un unico comun denominatore: non contano più le differenziazioni tra commercianti, albergatori, artigiani ed altro, ma l’azienda, media, piccola o micro, intesa come sistema che vada ad incidere sul tessuto produttivo tracciandone insieme i percorsi da fare, tutti uniti a tutti i costi.[lang_it]Dopo tanto tempo e tante manifestazioni e riunioni varie, sabato scorso ho avuto il piacere di partecipare ad DSC_0002.JPGun evento diverso, provando una nuova e positiva sensazione sentendo che questa volta abbiamo imbroccato la strada giusta.  Per uno come me che malgrado tutto, ama ancora alla follia la propria Isola, sembra un sogno ad occhi aperti vedere tante persone rappresentanti di tante categorie, che scoprono in un momento di grave crisi che stare da soli non porta da nessuna parte. Dopo anni si cambia finalmente registro.

I tanti interventi qualificati che sono stati fatti nella sala del Polifunzionale di Forio, hanno avuto un unico comun denominatore: non contano più le differenziazioni tra commercianti, albergatori, artigiani ed altro, ma l’azienda, media, piccola o micro, intesa come sistema che vada ad incidere sul tessuto produttivo tracciandone insieme i percorsi da fare, tutti uniti a tutti i costi.[/lang_it]

DSC_0016.JPGGli interventi, nuovi in tal senso, sono venuti da due personaggi che stanno diventando amici di Ischia: la D.ssa Margherita Franzese e l’Ing. Guido Guinderi, che hanno tracciato le linee per un sistema integrato di ormeggi di mega yachts e di navi crociere. Un mercato in vasta espansione, che non conosce crisi e che noi dobbiamo intercettare subito. L’On. Salvatore Lauro propone una accelerazione del sistema Ischia, mettendo in risalto l’abolizione degli sgravi fiscali agli armatori liberi, che mandano in crisi il settore trasporti marittimi. Molto significativa la rappresentanza politica con l’On. Marcello di Caterina (Pdl) e dell’Ass. Mario Casillo (Pd), i quali hanno messo in luce gli aspetti ancora positivi che presenta la nostra Isola evidenziandone i punti da migliorare. Comunque da apprezzare la presenza bipartisan, con rappresentanti che amano la nostra terra, e che hanno promesso interesse anche per il futuro. Bello l’intervento del Dr. Gentile, presidente degli albergatori di Napoli, che propugna un abbattimento della aliquota Iva nel settore turistico con aliquote del livello franco-spagnolo. Commovente l’intervento del presidente storico dell’Ascom Forio, il Comm. Pietro Russo che da tanti anni profonde enormi energie per il prestigio della associazione che lui ha guidato da sempre con innegabile abnegazione. Ricordiamo il suo DSC_0070.JPGamore profondo per questa sua creatura, quasi come se fosse una vocazione. L’intervento conclusivo del Dr Maddaloni, vice presidente nazionale Confcommercio, ha messo il suggello a questo evento storico. Con modi accorati ha messo in evidenza la presenza in sala di operatori di tutta l’Isola, ed anche di molti politici. Mettendo in risalto proprio questo aspetto: più degli interventi, qualificati e di alto livello, sono stati gli intervenuti tra il pubblico ad aver suggellato il grande successo della manifestazione, dandole il crisma della piena riuscita. Ha inoltre ricordato la sua lunga frequentazione della nostra Isola sin da quando era ragazzo, quasi da considerarsi un ischitano adottivo, rimarcando la sua antica amicizia con Pietro Russo, di cui ha messo in giusto risalto i tanti meriti .

DSC_0072.JPGAppena dopo, ci siamo recati presso la nuova sede dell’Ascom , passando davanti alla Fontana rinnovata, in cui era stato allestico un bel presepe, come sempre voluto dall’Ascom Forio, che questa volta non vedeva interessato solo un angolo, ma l’intera vasca. Molto bello! L’inaugurazione della nuova sede, sita in Via Lavitrano a fianco la scuola ex Isabella d’Este, è avvenuta con il taglio del nastro ad opera del Dr. Maddaloni, con la benedizione dei locali officiata dal Parroco Mons. Michele Romano, DSC_0089.JPGchiaramente contento di questa nuova e prestigiosa iniziativa, approfittando per fare dei calorosi auguri per il prossimo Natale ai tantissimi presenti. In conclusione, c’è da ricordare che presso la nuova sede verranno organizzati incontri di tutte le categorie produttive, con assistenza sindacale e di patronato. Ripeto, se il buon giorno si vede dal mattino, c’è da essere allegri per un proficuo lavoro. Il mio augurio, è che la nuova dirigenza sia caratterizzata da un spirito di servizio, e che sia possibilmente vaccinata contro la pericolosa e perniciosa sindrome da “primadonna”. Questa brutta malattia, purtroppo molto comune sulla nostra Isola, coglie molti soggetti appena si rendono conto di aver fatto un qualcosa di positivo, e se ne vanno di testa pensando che siano diventati indispensabili, ed in quel momento, puntualmente, c’è l’inizio della fine.

[lang_it]

DSC_0016.JPGGli interventi, nuovi in tal senso, sono venuti da due personaggi che stanno diventando amici di Ischia: la D.ssa Margherita Franzese e l’Ing. Guido Guinderi, che hanno tracciato le linee per un sistema integrato di ormeggi di mega yachts e di navi crociere. Un mercato in vasta espansione, che non conosce crisi e che noi dobbiamo intercettare subito. L’On. Salvatore Lauro propone una accelerazione del sistema Ischia, mettendo in risalto l’abolizione degli sgravi fiscali agli armatori liberi, che mandano in crisi il settore trasporti marittimi. Molto significativa la rappresentanza politica con l’On. Marcello di Caterina (Pdl) e dell’Ass. Mario Casillo (Pd), i quali hanno messo in luce gli aspetti ancora positivi che presenta la nostra Isola evidenziandone i punti da migliorare. Comunque da apprezzare la presenza bipartisan, con rappresentanti che amano la nostra terra, e che hanno promesso interesse anche per il futuro. Bello l’intervento del Dr. Gentile, presidente degli albergatori di Napoli, che propugna un abbattimento della aliquota Iva nel settore turistico con aliquote del livello franco-spagnolo. Commovente l’intervento del presidente storico dell’Ascom Forio, il Comm. Pietro Russo che da tanti anni profonde enormi energie per il prestigio della associazione che lui ha guidato da sempre con innegabile abnegazione. Ricordiamo il suo DSC_0070.JPGamore profondo per questa sua creatura, quasi come se fosse una vocazione. L’intervento conclusivo del Dr Maddaloni, vice presidente nazionale Confcommercio, ha messo il suggello a questo evento storico. Con modi accorati ha messo in evidenza la presenza in sala di operatori di tutta l’Isola, ed anche di molti politici. Mettendo in risalto proprio questo aspetto: più degli interventi, qualificati e di alto livello, sono stati gli intervenuti tra il pubblico ad aver suggellato il grande successo della manifestazione, dandole il crisma della piena riuscita. Ha inoltre ricordato la sua lunga frequentazione della nostra Isola sin da quando era ragazzo, quasi da considerarsi un ischitano adottivo, rimarcando la sua antica amicizia con Pietro Russo, di cui ha messo in giusto risalto i tanti meriti .

DSC_0072.JPGAppena dopo, ci siamo recati presso la nuova sede dell’Ascom , passando davanti alla Fontana rinnovata, in cui era stato allestico un bel presepe, come sempre voluto dall’Ascom Forio, che questa volta non vedeva interessato solo un angolo, ma l’intera vasca. Molto bello! L’inaugurazione della nuova sede, sita in Via Lavitrano a fianco la scuola ex Isabella d’Este, è avvenuta con il taglio del nastro ad opera del Dr. Maddaloni, con la benedizione dei locali officiata dal Parroco Mons. Michele Romano, DSC_0089.JPGchiaramente contento di questa nuova e prestigiosa iniziativa, approfittando per fare dei calorosi auguri per il prossimo Natale ai tantissimi presenti. In conclusione, c’è da ricordare che presso la nuova sede verranno organizzati incontri di tutte le categorie produttive, con assistenza sindacale e di patronato. Ripeto, se il buon giorno si vede dal mattino, c’è da essere allegri per un proficuo lavoro. Il mio augurio, è che la nuova dirigenza sia caratterizzata da un spirito di servizio, e che sia possibilmente vaccinata contro la pericolosa e perniciosa sindrome da “primadonna”. Questa brutta malattia, purtroppo molto comune sulla nostra Isola, coglie molti soggetti appena si rendono conto di aver fatto un qualcosa di positivo, e se ne vanno di testa pensando che siano diventati indispensabili, ed in quel momento, puntualmente, c’è l’inizio della fine.

[/lang_it]

A proposito dell'autore

Gerardo Calise Gerardo Calise