Consigli di Viaggio Archivi

Isole nella Corrente

<!--:it-->Isole nella Corrente<!--:-->

La Rassegna d’Ischia, pubblica – nel n.5 del mese di ottobre 2010, presente nelle edicole dell’isola d’Ischia – l’ampio servizio su “Ventotene, l’isola di Altiero”, a firma congiunta di Gianni Vuoso e Giuseppe Mazzella che fa seguito a quello realizzato lo scorso anno su “Ponza, l’altra Ischia”. Abbiamo in animo di proseguire l’analisi anche con un servizio su Capri ed un altro su Procida. Il metodo che ci ispira è quello di Fernand Braudel (1902 – 1985), il grande storico francese, direttore de “Les Annales”, secondo il quale la vita e il divenire dell’uomo devono essere colti dal maggior numero di punti di vista possibile: sociologia e antropologia, geografia, demografia ed economia ci permettono di vedere le diverse dimensioni dell’azione dell’uomo e delle collettività e ci consentono di costruire una storia più concreta e coerente.

Leggi il resto dell’articolo »

Pensando ad Ischia

Quando penso ad Ischia penso alla sua natura
come uno schizzo di pittura
quando penso ad Ischia
penso agli uccelli di pochi mesi
trovati su uno scoglio e presi.
Quando penso ad Ischia
penso ai miei amici buoni
e a quei loro tanti suoni.

Casamicciola o la Memoria Negata

Caro Direttore,

si tenne sabato 6 marzo 1999 – dieci anni fa – la presentazione della monografia sul terremoto di Casamiccioila del 28 luglio 1883. Ritengo opportuno riproporre il mio intervento introduttivo a quella manifestazione dopo un “dibattito d’estate” nel 2008 sul ” Corriere del Mezzogiorno” ( circa 30 interventi ) ed un dibattito permanente su ” Il Golfo” sul futuro economico e sociale dell’ isola d’ Ischia in modo che si possa tracciare un bilancio: quanto è stato fatto? Quanto non è stato fatto? Quanto si poteva fare ? Quanto e quando si potrà fare ?

Intervento introduttivo del giornalista Giuseppe Mazzella alla manifestazione di presentazione della monografia del Servizio Sismico Nazionale ” Il terremoto del 28 luglio 1883 a Casamicciola nell’isola d’Ischia” – Casamicciola Terme – Piazza dei Bagni del Gurgitello – Hotel Manzi – sabato 6 marzo 1999 ore 10 –

Leggi il resto dell’articolo »

Campagnano isola d’Ischia, il Presepe ViventeCampagnano isola d’Ischia, il Presepe Vivente

<!--:it-->Campagnano isola d’Ischia, il Presepe Vivente<!--:--><!--:en-->Campagnano isola d’Ischia, il Presepe Vivente<!--:-->

IMG_2700.jpgIl Presepe Vivente, realizzato, con oltre 150 figuranti, inseriti in uno scenario naturale unico nel suo genere, richiama annualmente nella frazione di Campagnano del comune d’Ischia, migliaia di isolani e turisti, che restano affascinati nel riscoprire mestieri e sapori antichi, tipici del presepe napoletano dell’800, rivisitati sulla scorta della tradizione contadina Ischitana.

Il corteo muove dalla vicina frazione di S.Antuono nelle prime ore del pomeriggio, preceduto, dai tre Magi a cavallo. Una volta giunto nella piazza di Campagnano è arricchito da circa 150 figuranti in costume che, IMG_2729.jpgdisseminati lungo i viottoli, delimitati da muri a secco, nelle cantine, grotte e vetuste case aperte per l’occasione, suscitano una commozione indicibile che, proiettando il visitatore in una fascinosa realtà che soltanto i luoghi tipici del posto ed il grande lavoro dei suoi abitatori sanno evidenziare.

Anche per questo evento l’artigianato e l’eno-gastronomia la fanno da padrone e soprattutto, ciò che colpisce più di ogni altra cosa, è il fatto che il visitatore non si limita a guardare il presepe, ma entrandovi ne è protagonista. Il fascino e la suggestione maggiore si provano nel momento in cui si raggiunge la grotta di Betlemme. Questa, ubicata a circa trecento metri dalla chiesa, alle pendici della collina che sovrasta la piazza principale, offre al visitatore momenti di enorme suggestione mistica, che solo quel luogo può offrire.[/lang_it][lang_it]IMG_2700.jpgIl Presepe Vivente, realizzato, con oltre 150 figuranti, inseriti in uno scenario naturale unico nel suo genere, richiama annualmente nella frazione di Campagnano del comune d’Ischia, migliaia di isolani e turisti, che restano affascinati nel riscoprire mestieri e sapori antichi, tipici del presepe napoletano dell’800, rivisitati sulla scorta della tradizione contadina Ischitana.

Il corteo muove dalla vicina frazione di S.Antuono nelle prime ore del pomeriggio, preceduto, dai tre Magi a cavallo. Una volta giunto nella piazza di Campagnano è arricchito da circa 150 figuranti in costume che, IMG_2729.jpgdisseminati lungo i viottoli, delimitati da muri a secco, nelle cantine, grotte e vetuste case aperte per l’occasione, suscitano una commozione indicibile che, proiettando il visitatore in una fascinosa realtà che soltanto i luoghi tipici del posto ed il grande lavoro dei suoi abitatori sanno evidenziare.

Anche per questo evento l’artigianato e l’eno-gastronomia la fanno da padrone e soprattutto, ciò che colpisce più di ogni altra cosa, è il fatto che il visitatore non si limita a guardare il presepe, ma entrandovi ne è protagonista. Il fascino e la suggestione maggiore si provano nel momento in cui si raggiunge la grotta di Betlemme. Questa, ubicata a circa trecento metri dalla chiesa, alle pendici della collina che sovrasta la piazza principale, offre al visitatore momenti di enorme suggestione mistica, che solo quel luogo può offrire.[/lang_it]

Leggi il resto dell’articolo »

Villa di Campagnano isola d’Ischia, la Passeggiata Ecologica del SindacoVilla di Campagnano isola d’Ischia, la Passeggiata Ecologica del Sindaco

L’associazione culturale “Villa di Campagnano”, è sorta nell’anno 2002, per la salvaguardia, lo sviluppo e la sfilata porto 2004.jpgtutela del patrimonio storico-culturale e religioso di Campagnano, piccolo borgo sorto sulla omonima collina nel comune di Ischia, per il recupero delle autentiche tradizioni millenarie dei mestieri e delle arti.

100_1082.jpgL’impegno degli abitanti del borgo, si concretizza in modo particolare in due appuntamenti annuali; “La Passeggiata Ecologica del Sindaco” in occasione della festa della Madonna delle Grazie, che si tiene il 2 luglio di ogni anno ed il tradizionale “Presepe Vivente” durante le festività natalizie. Manifestazioni che richiamano migliaia di residenti e turisti che restano ogni anno incantati, non soltanto dalla cura dei particolari, dall’habitat naturale in cui gli eventi si svolgono, ma soprattutto, dalla ricchezza storico-culturale che serba la frazione di Campagnano.

L’escursione del 2 luglio, La Passeggiata Ecologica del Sindaco, ha inizio nella seconda parte del 101_0350.jpgpomeriggio, con un corteo anteceduto da una carrozza trainata da un cavallo bianco recante lo stendardo con la raffigurazione della “Villa di Campagnano”con dei grappoli d’uva simbolo del buon vino che vi si produce. Ospite d’onore è il Sindaco pro tempore, che ogni anno presenzia l’evento come omaggio all’amicizia e alla fraternità, in un paese come Campagnano che mantiene intatti la tradizione, gli usi ed i valori della famiglia patriarcale. E’ l’apoteosi dello stare insieme, in modo semplice, passeggiando per stradine che riportano agli occhi della memoria un incantesimo ancora vivo in un’epoca in cui tutto ciò appare impensabile. Lungo il percorso, le vivaci note della banda musicale scandiscono brevi soste con fanciulli e villanelle che offrono ai visitatori dolci e bibite tipiche del luogo.[lang_it]L’associazione culturale “Villa di Campagnano”, è sorta nell’anno 2002, per la salvaguardia, lo sviluppo e la sfilata porto 2004.jpgtutela del patrimonio storico-culturale e religioso di Campagnano, piccolo borgo sorto sulla omonima collina nel comune di Ischia, per il recupero delle autentiche tradizioni millenarie dei mestieri e delle arti.

100_1082.jpgL’impegno degli abitanti del borgo, si concretizza in modo particolare in due appuntamenti annuali; “La Passeggiata Ecologica del Sindaco” in occasione della festa della Madonna delle Grazie, che si tiene il 2 luglio di ogni anno ed il tradizionale “Presepe Vivente” durante le festività natalizie. Manifestazioni che richiamano migliaia di residenti e turisti che restano ogni anno incantati, non soltanto dalla cura dei particolari, dall’habitat naturale in cui gli eventi si svolgono, ma soprattutto, dalla ricchezza storico-culturale che serba la frazione di Campagnano.

L’escursione del 2 luglio, La Passeggiata Ecologica del Sindaco, ha inizio nella seconda parte del 101_0350.jpgpomeriggio, con un corteo anteceduto da una carrozza trainata da un cavallo bianco recante lo stendardo con la raffigurazione della “Villa di Campagnano”con dei grappoli d’uva simbolo del buon vino che vi si produce. Ospite d’onore è il Sindaco pro tempore, che ogni anno presenzia l’evento come omaggio all’amicizia e alla fraternità, in un paese come Campagnano che mantiene intatti la tradizione, gli usi ed i valori della famiglia patriarcale. E’ l’apoteosi dello stare insieme, in modo semplice, passeggiando per stradine che riportano agli occhi della memoria un incantesimo ancora vivo in un’epoca in cui tutto ciò appare impensabile. Lungo il percorso, le vivaci note della banda musicale scandiscono brevi soste con fanciulli e villanelle che offrono ai visitatori dolci e bibite tipiche del luogo.[/lang_it]

Leggi il resto dell’articolo »

Pagina 1 di 3123
  • Meta